Carpano e la prima fiat

Il libro sui 50 Cocktail IBA (la prima codificazione)

Negli anni Quaranta un paroliere partenopeo scrisse “Dove sta Zazà“, cantando la scomparsa di una donna nel bel mezzo della festa di San Gennaro. Nello stesso periodo, nel mondo, si beveva lo Za-Za, insieme ad altre “misture”, come le definirono in Italia durante il periodo della Guerra (in tutto il mondo erano conosciuti come “cocktail”). Nel 1961 furono codificate 50 ricette, che restarono nella storia della miscelazione per oltre 20 anni (fino al 1987). Seguirono altre codificazioni, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Ma quelle ricette sono la Storia, perché per oltre 20 anni sono state le più studiate, soprattutto negli Istituti Alberghieri (oggi si chiamano in altro modo). Avevano un ordine alfabetico, ma gli ingredienti erano espressi in Terzi, Quarti, Mezzi. Alcuni di questi drink sono semplicemente scomparsi (come lo Za-Za appunto, il Princeton, il Mikado); altri sono ricomparsi 50 anni dopo, alla fine del Novembre 2011, come il Monkey Gland, il Between the sheets, il Casinò.

Oggi, dopo oltre mezzo secolo, viene riproposta una ricerca sui primi cinquanta cocktail mondiali, con ricetta originale, foto e ricerca storica, per riassaporare quei tempi quando i pionieri del drink realizzarono la prima codificazione IBA della storia.

Il libro sarà ristampato a breve dalla casa editrice Sandit Libri. Prefazione di Francesco Conte.

Scarica l’indice:

PREVIEW E IN PRINCIPIO FURONOŠ 50 COCKTAILS IBA di Luigi Manzo

 

copertina_IBAcocktails50