Tommy’s Margarita

  • 4.5 cl Tequila
  • 1,5 cl Succo di mezzo lime spremuto
  • 2 cucchiaini da tè di nettare di Agave

Procedimento: shakerare e servire in una coppetta a cocktail.

Pare che il Tommy’s Margarita sia una creazione di Julio Bermejo considerato da molti come un esperto mondiale di Tequila e nonché “ambasciatore” del Tequila negli Stati Uniti. Questa particolare variante del più celebre Margarita, è cominciato ad essere servito nel 1980 presso il ristorante del padre, il leggendario Tommy’s Restaurant and World’s Best Tequila Bar a San Francisco.
Questo ristorante era stato inaugurato da Tommy Bermejo con sua moglie Elmy, nel lontano 1965. Si impegnarono a servire agli ospiti la vera cucina messicana e dello Yucatan, ma soprattutto il locale ospita la più grande raccolta di Tequila 100% agave al di fuori del Messico (quasi 300 bottiglie!). Il figlio Julio trascorse molti anni dietro il bancone, contribuendo alla diffusione del Tequila tra gli avventori.
Al Tommy’s Restaurant questo Margarita viene preparato in un blender. Il motivo è che all’epoca quando veniva ordinato un Margarita, ci si aspettava uno tipico drink con consistenza cremosa.

(…)

Il resto della storia in questo libro:

 

Clicca qui per accedere alla scheda del libro