Old Pal (Iba cocktail anni Sessanta)

1/3 Rye Whiskey

1/3 Vermouth dry

1/3 Bitter Campari

La preparazione avviene nel Mixing-glass.

Origini e curiosità

 Old Pal sta per vecchio amico e in America questo cocktail veniva prevalentemente bevuto nella variante on the rocks. Negli anni Venti la ricetta circolava già nei testi (come nel libro di Boothby), insieme ad una variante dal nome di Opening Cocktail (o con lo stesso nome), ma con ingredienti diversi: ½ oz. Granatina, ½ oz. Vermouth rosso e 1 e ½ oz blended whisky (miscelato nel mixing-glass e servito in coppetta da cocktail).

L’Old Pal viene menzionato anche dal Harry MacElhone nel 1922. Nel suo libro scrive che questo drink è stato inventato da Sparrow Robertson, giornalista sportivo del New York Herald, a Parigi. Nel successivo libro Barflies and Cocktails, egli mette al posto del Rye il Bourbon whiskey, e lo chiama “Boulevardier“.

Alcune ricette storiche

Oltre ai testi citati, negli anni Trenta ritroviamo l’Old Pal nel volume di Harry Craddock. Il celebre barman inglese lascia invariate le proporzioni, ma al posto del Rye whiskey utilizzerà il Canadian Club whisky, probabilmente per il fatto che il whiskey americano era di difficile reperibilità (grazie al Proibizionismo). Lo propone shakerato e non più miscelato.

L’Old Pal è tratto dal libro In Principio furono…50 cocktails IBA, con prefazione di Francesco Conte

I libri dedicati

Sono ben 5 i titoli che completano la prima collana in italiano sui cocktail ufficiali dell’IBA

I volumi sono editi dalla Sandit Libri.

Attualmente sono disponibili I primi 50 cocktail IBA (prima codificazione), il libro dei cocktail degli anni 80 (seconda codificazione), il libro dei cocktail dal 2004 al 2011 ed i 77 Cocktails IBA. ultima codificazione. A breve uscirà l’ultimo testo, quello degli anni Novanta.